NEWS

Con grande orgoglio, oggi, ripartiamo da qui, dalla nostra missione più importante. La giusta sensibilità, la rivolta silenziosa ed entusiasmante. Grazie per la fiducia, il nostro contributo sarà costante e serio, con un pizzico di follia! 😍

La porta del nostro locale è di nuovo aperta: venghino sìori e sìore, si distanzino e accomodino pure!LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

Ci stiamo facendo belli per potervi nuovamente accogliere a pranzo!

Lo sguardo in avanti, complice e forte, carico di entusiasmo e di concentrazione. Sarà buffo riaprire la porta al pubblico, e quindi sappiate che ci troverete emozionati, impacciati e timidi, con il cuore però carico di gioia, perché onestamente, un periodo così nero ha colpito duramente. Siamo felici per tutti i nostri amici e colleghi, che tornano ad accendere i fuochi.

Tante settimane di chiusura hanno comunque consentito di lavorare a fondo sulle tecniche, e siamo orgogliosi di potervi servire i nostri piatti, le nostre pizze con il grano nuovo, ed il lievito madre più in salute che mai.
Il tutto seguito dalle proposte di una carta vini e birre che si restringe sempre più sulle realtà sensibili al periodo storico. Selezioniamo continuamente aziende che lavorano in parallelo al nostro percorso. Vini artigiani, senza interventi chimici, né sul campo, né in cantina.
La nostra è una missione, a 360°.

Saremo aperti al pubblico sabato e domenica a pranzo, fino a che sarà consentito. Venerdì sera, sabato e domenica sera continuiamo con le consegne nelle vostre casette, e saremo aperti per l’asporto.

Siete di nuovo tanti a chiamare, siamo felici! <3LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

PIZZA LOVERS ALERT!

Abbiamo preparato una pizza che racchiude tanta passione al suo interno; lo avevamo fatto per accogliervi seduti alle nostre tavole, ed invece.. beh, poco male.. ve la portiamo a casa questa sera, e nei prossimi giorni.

Una pizza vegetariana, tostata, scioglievole, croccante, leggerissima. Nell’impasto abbiamo farina di orzo germogliato, farina di riso integrale germogliato. Lievitazione mista. Cottura al forno a legna in padellino. Condita con le cime di rapa fresche, saltate in padella, piccanti grazie ai nostri peperoncini dell’estate scorsa. Una generosa spolverata di Pecorino Gran Riserva del Caseificio Il Fiorino, ed i pomodori secchi.

Non spingete, ce n’è per tutti! (forse)LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

ZONA GIALLA! 😀 🙁

Questa volta l’ho presa sul lato personale, perché, in fondo in fondo, sono 11 mesi che ci rimbocchiamo le maniche con un pizzico di follia ed una inesauribile buona energia.

Il nostro lavoro è un pò diverso da tanti altri che conosco. I ristoratori non escono molto, non viaggiano granché, non hanno molti amici, non dormono spesso. I ristoratori hanno da fare, devono pianificare, devono preparare, devono trasformare, selezionare, studiare, conoscere, aggiornarsi, adeguarsi, devono fare i commercialisti di loro stessi, devono preparare documenti, cuocere il pane, adempiere alle richieste della Camera di commercio, portare l’impasto a 25 gradi per una corretta lievitazione anche quando fa freddo, adeguarsi al sistema di cash back, disossare le faraone, correre a pagare l’affitto, aggiustare la macinatura del caffè, filtrare il brodo, comprare ogni anno il kit di pronto soccorso perché i cerotti scadono (??), testare il nuovo menù, seguire la stagionalità, contrattare il prezzo della energia elettrica che sale di continuo, e mantenere i prezzi del menù bassi, pulire casa prima di andare a lavoro, calcolare il rimborso chilometrico per la propria squadra, che incessantemente è in giro per consegnare i prodotti al meglio delle nostre possibilità, produrre i documenti di trasporto, gli scontrini, essendo consapevoli che tutto questo risulterà poi come un guadagno, penalizzante agli occhi dell’agenzia delle entrate che ci considera dei ricchi da tassare.

Passi pure che i ristoratoranti siano un luogo di diffusione pericolosa del contagio. Quindi il venerdì ci hanno comunicato che la domenica avremmo dovuto chiudere. Poi ci hanno dato il coprifuoco alle 22, poi alle 18, poi sempre, poi di nuovo, forse fino alle 22 e poi invece alle 18, poi il Natale, poi no, poi 6 persone al tavolo, poi 4, poi nulla. Evabbeh.

TUTTI i giornali, compresa l’Ansa, hanno dato per 3 giorni la notizia del cambio di colore con effetto da domenica. Ma alle 21.30 del venerdì sera invece è stato spostato a lunedì.

Non potete immaginare l’infusione di buona energia ricevuta dalle 7 prenotazioni che avevamo già collezionato per il pranzo di domenica. 7 famiglie che hanno scelto la nostra minuscola realtà in mezzo al nulla. Ossigeno puro. Voci felici, entusiaste, e noi abbiamo lavorato su un menù pieno di amore, che ripagasse quel premio. Avevamo preparato tutta la squadra al completo, per rendere il servizio indimenticabile. Queste infusioni di fiducia da parte del cliente, ti regalano la certezza che ce la farai, che il sacrificio quotidiano ha un senso. Chissà quanti ristoratori hanno fatto la spesa.

Va bene, non succede nulla, andiamo avanti che ce la faremo.
Ma come dice quel gran signore di mio papà ‘Mi si è sbriciolato l’apparato riproduttivo’.

Quindi, cari amici, ci vediamo per il pranzo di sabato e domenica prossimi (madòòò, adesso che l’ho detto chissà cosa succederà..)

GRAZIE MILLE A TUTTI QUELLI CHE HANNO PRENOTATO.
SIETE DELLE BELLE PERSONE. <3 Questo weekend continuiamo con le consegne sabato e domenica sera. Sempre carichi!LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

Allora, là non ci si può andare, lì nemmeno. Laggiù è tutto chiuso, e lassù anche.. Quindi a fare un giro nel cuore del nostro bel paese ti ci portiamo con l’olfatto, il gusto e la vista.

Dedicata a tutti quelli che amano, a tutti quelli che sognano, a coloro che viaggiano. La nostra pizza CRUSCA!

Andiamo in Lucania, in Calabria, in Basilicata.. Andiamo al sud! 😍

Nduja, cipolla rossa, briciole di pane al fatto tostato, peperone crusco croccante, olio al peperone crusco, e finocchietto selvatico.

Gate 12, poltrona C, fila 14LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Questo weekend avremo anche qualche prodotto extra per integrare la vostra necessità di carboidrati, visto che pensiamo sempre a come poter viziare i nostri amici..

Quindi non solo pizza, pizza al tegamino all’orzo, pizza alla pala con farina di riso.. Anche qualcosa dedicato alla colazione, merenda, post merenda eccetera.

Tutto cotto al forno a legna, a lievito madre. Provare per credere.

Saluti e baci, siamo operativi per il weekend, pare poco?!? 😁LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

YOUR ATTENTION PLEASE!

Visto e considerato che giungono ormai da qualche giorno, numerose voci alle nostre orecchie, è il caso di spiegare due cosine, anche se i vari lingualunga e bombaroli da due soldi, probabilmente non leggeranno nemmeno.

I numerosi contagi che si sono verificati nella nostra vallata, non sono direttamente imputabili ad alcun festino segreto tenutosi nei nostri locali. Chiaro che una bella nottata alla Kubrick, tutti nudi in maschera a fare all’amore farebbe piacere e si creerebbe anche un diversivo.. Ma le notti nelle quali avete visto macchine al locale, erano notti dedicate alla creazione di panettoni. Panettoni, zero sesso.

Qualcuno, uno qualunque, di certo non persone che ci conoscono, diffonde la voce che durante le feste di Natale, noialtri abbiamo organizzato un incontro clandestino qui nel nostro locale. Pirla! Te lo possono anche dimostrare i carabinieri, che qualche volta sono passati per un saluto.

Ulteriore chiarimento. Io, il titolare assieme alla mia splendida moglie, ho contratto il covid a fine ottobre. Mi sono isolato ancor prima di avere l’esito del tampone, ho chiuso il locale, mandato via 40 prenotati prima del loro arrivo, e non ho contagiato un bel niente: nemmeno mia moglie e mia figlia, perché ho mantenuto fede alle regole. Dopo il secondo tampone ho atteso altri 10 giorni prima di rientrare a lavoro. Quindi per piacere, prima di parlare male di noi, prima di dichiarare che i contagi sono avvenuti a causa nostra, ragionate sul fatto che per noi è un momento durissimo. Non abbiamo bisogno di queste putt@@@@e da bar, abbiamo bisogno di supporto, fratellanza e buona energia.

Potrei andare avanti un mese, perché i cazzari mi fanno venire il bollore. Non sono nemmeno a mio agio a scrivere tutto ciò, ma smettete di sputare sulla nostra realtà, che stiamo cercando di fare del bene e di sostenere anche le vostre attività di montagna.

Cuccuruccucuuuuu Palomaaaaa! 😍LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

Giornata mondiale della pizza!

E allora evviva la pizza, che è fonte di condivisione, allegria, unisce le persone, mette tutti d’accordo, racchiude in sé un sacco di segreti, e parla del territorio.. Evviva la pizza, che… Ah no.. Siamo in zona arancione.. Quasi dimenticavo.. Vabbè! 😑LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK

NEWS

Oggi è una giornata speciale.

Succedono tantissime cose.

In primis, teniamo duro!

La protesta dei ristoratori, che scelgono di aprire i loro locali; il Governo deve scegliere il modo migliore per superare la crisi; le critiche costanti a qualsiasi posizione si prenda; le persone che si incontrano e che non sanno bene come salutarsi senza creare imbarazzo (che la mascherina però aiuta a non notare); gli autogrill che servono panini, bibite e caffè al banco, ma i bar ed i ristoranti restano chiusi; il nuovo DPCM (come conosciamo bene questa parola adesso!) in arrivo sembra una bomba oscurantista sulla nostra categoria, ma forse è solo terrorismo mediatico, che vive e si alimenta di ansia, così come il servizio meteo; la neve sul Monte Cimone è stupenda, mi fa una voglia che quasi quasi.. Il cielo azzurro, ed il freddo, finalmente ci fanno sentire in inverno.

Succede che, anche oggi, ci si sveglia e ci si chieda quale possa essere il futuro per la nostra piccola impresa di montagna. Quali sono le mosse giuste? Cosa è etico ed ecologico, per migliorare l’impatto sulla abitabilità del nostro pianeta? Oggi non apriremo, per un milione di motivi che non sto qui ad elencare.

E’ comunque incredibile che, in tutto ciò, il nostro farro monococco bio cresca come se nulla fosse, con il freddo, la terra dura e le poche ore di sole. Diventerà una farina piena di buona energia! <3 PS - Come potete notare, questi sono gli effetti di qualche giorno di riposo a casa.. presto si torna a lavorare, che ci sono da fare le prove per le colombe di Pasqua! 😀LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK