NEWS

Oggi è una giornata speciale.

Succedono tantissime cose.

In primis, teniamo duro!

La protesta dei ristoratori, che scelgono di aprire i loro locali; il Governo deve scegliere il modo migliore per superare la crisi; le critiche costanti a qualsiasi posizione si prenda; le persone che si incontrano e che non sanno bene come salutarsi senza creare imbarazzo (che la mascherina però aiuta a non notare); gli autogrill che servono panini, bibite e caffè al banco, ma i bar ed i ristoranti restano chiusi; il nuovo DPCM (come conosciamo bene questa parola adesso!) in arrivo sembra una bomba oscurantista sulla nostra categoria, ma forse è solo terrorismo mediatico, che vive e si alimenta di ansia, così come il servizio meteo; la neve sul Monte Cimone è stupenda, mi fa una voglia che quasi quasi.. Il cielo azzurro, ed il freddo, finalmente ci fanno sentire in inverno.

Succede che, anche oggi, ci si sveglia e ci si chieda quale possa essere il futuro per la nostra piccola impresa di montagna. Quali sono le mosse giuste? Cosa è etico ed ecologico, per migliorare l’impatto sulla abitabilità del nostro pianeta? Oggi non apriremo, per un milione di motivi che non sto qui ad elencare.

E’ comunque incredibile che, in tutto ciò, il nostro farro monococco bio cresca come se nulla fosse, con il freddo, la terra dura e le poche ore di sole. Diventerà una farina piena di buona energia! <3 PS - Come potete notare, questi sono gli effetti di qualche giorno di riposo a casa.. presto si torna a lavorare, che ci sono da fare le prove per le colombe di Pasqua! 😀LA VECCHIA SCUOLA FACEBOOK